AMAE ONLUS

AMAE Onlus è un importante progetto di condivisione che prende forma da tre organi fondamentali del nostro corpo: esofago, mente e cuore.

Esofago: perché è lì che un giorno qualcosa si blocca, e ci cambia la vita. Perché spiegare quello che d’improvviso ci succede è difficile, eppure noi ne distinguiamo chiaramente ogni singola fase.

Cervello: perché l’acalasia ci toglie le parole per dirlo. Perché i sintomi sono subdoli, non si interpretano facilmente (lo sappiamo!) e la prima sensazione che un acalasico vive è l’incredulità di chi lo ascolta.

Cuore: perché è qui che la malattia colpisce di più, è qui che la ferita si fa più profonda. Perché una malattia rende fragili, feriti, vulnerabili, impauriti. Ma una malattia rara rende anche soli.

AMAE Onlus nasce in un giorno di fine settembre di qualche anno fa da esofago, mente e cuore di un gruppo di acalasici ritrovati. Nasce attorno a un ruvido tavolaccio di legno, in una stanza dove la diversità di geografie e storie di vita è stata livellata dalle emozioni forti che l’acalasia insegna ad addomesticare, dalle piccole ma importanti cose che aiuta a riconoscere e dalla riconquista, determinata seppur graduale, di una vita serena.

AMAE Onlus nasce attorno a un tavolo, come d’altronde è giusto che sia. Perché la vita di un acalasico riprende dal primo bicchier d’acqua, dal primo nuovo boccone che scende e dalla prima lacrima che, in risposta, puntuale arriva.

AMAE Onlus si propone di fare da collante tra i medici, i malati e chi con i malati amorevolmente convive.

Chi arriva ad AMAE Onlus ha probabilmente bisogno innanzitutto di essere ascoltato e creduto. Poi, di non sentire l’angoscia dettata dalla paura che essere rari desertifichi, che renda soli. Noi siamo qui per questo. Tutti i volontari di AMAE Onlus sanno bene (direttamente o per amore) cosa significhi essere acalasico, ma sanno anche che una malattia, talvolta, può diventare una seconda possibilità, convertendo in ricchezza qualcosa di disperante e negativo.

Ecco. AMAE è la nostra seconda possibilità.

Se non sei acalasico, siamo contenti per te.

Se sei acalasico, siamo contenti per te allo stesso modo.

Perché questa esperienza potrebbe avere risvolti inaspettatamente costruttivi anche per te, come è stato per tutti noi di AMAE Onlus.

Noi, nel caso, ci siamo.